News

GIAROL GRANDE UN’OCCASIONE PER LA CITTA’

GIAROL GRANDE  UN’OCCASIONE PER LA CITTA’

GIAROL GRANDE

UN’OCCASIONE PER LA CITTA’

Rilanciare fattoria didattica e agricoltura biologica

DESERTA LA GARA FONDATA SULLA SOLA MIGLIORE OFFERTA ECONOMICA E CHE CANCELLAVA FATTORIA DIDATTICA, CURA DEL BOSCO E AGRICOLTURA BIOLOGICA!

 

Pensiamo che il nuovo bando per la gestione dell’area del Giarol Grande – Parco Urbano e fattoria didattica con coltivazione biologica del fondo agricolo localizzata tra Porto San Pancrazio e San Michele Extra – dovrebbe confermare l’indirizzo di gestione già presente nella precedente gara del 2006, che anticipava gli orientamenti della recente legge dello stato (n. 141/2015) recante disposizioni in materia di agricoltura sociale, tra cui:

  1. a) prestazioni e attività sociali e di servizio per le comunità locali attraverso l’uso di risorse materiali e immateriali dell’agricoltura;
  2. b) iniziative di educazione ambientale e alimentare, salvaguardia della biodiversità animale, anche attraverso l’organizzazione di fattorie sociali e didattiche;
  3. c) criteri di priorità degli enti pubblici territoriali (come i Comuni) per favorire lo sviluppo delle attività di agricoltura sociale nell’ambito delle procedure di alienazione e locazione dei terreni pubblici agricoli (art. 6 comma 3 L. 141/2015);
  4. d) riconoscimento degli imprenditori di Agricoltura Sociale – soprattutto giovani – che hanno favorito la nascita di nuove attività agricole come fattorie didattiche, agri-nido e agri-asilo: esempi di multifunzionalità che possono aiutare l’intero comparto agricolo a crescere nella sostenibilità economica, ambientale e soprattutto sociale.

Invece la Giunta Comunale, disattendendo le indicazioni del settore Ambiente e quanto definito dalla citata legge in materia di agricoltura sociale, era orientata verso un affitto agricolo al prezzo più alto, escludendo l’idea stessa della fattoria didattica e della coltivazione biologica.

Ora, dopo la gara deserta si può rivedere la decisione, riprendendo l’idea originaria sulla quale è nato il perco dell’Adige, la fattoria didattica e la forestazione urbana al Giarol Grande, dopo decenni di abbandono.

Chiediamo alla Giunta Comunale di rivedere il bando nel rispetto delle norme introdotte della recente legge sull’agricoltura sociale e privilegiando un uso pubblico del parco con agricoltura biologica e gestione del bosco che favorisca l’occupazione giovanile in agricoltura.

Il bando deve privilegiare la fruizione pubblica del bene parco dell’Adige, rilanciando l’idea della fattoria didattica, sulla quale è imperniato il progetto “Giarol Grande”, con un bando che privilegi la multifunzionalità della struttura agricola, fondata sulla coltivazione biologica.

Nello specifico proponiamo per la nuova gara di:

  • Garantire un bando unico quale garanzia di una gestione unitaria dell’area verde pubblica e del bosco nel rispetto dei valori e delle caratteristiche biologiche delle aree agricole del parco.
  • Inserire il vincolo inderogabile della produzione agricola su modelli biologici a garanzia della salute e della sostenibilità ambientale, con una gara di servizi per il mantenimento e la gestione della fattoria didattica e del bosco, garantendo la fruizione pubblica ai cittadini.
  • Togliere la possibilità di rescissione del contratto con preavviso di sei mesi per esigenze pubbliche!! Anche il parco è un’opera pubblica, NON uno spazio vuoto!
  • Rivedere l’offerta economica calibrata a valori coerenti con le logiche di mercato con riferimento agli affitti agricoli correnti, rispondendo al messaggio “gara deserta”!
  • Riservare e sviluppare uno spazio per garantire la pratica degli orti urbani.
  • Creare le condizioni per un mercato locale settimanale dei prodotti biologici.
  • Vincolare la gestione degli spazi pubblici (aree verdi, piste ciclabili, bosco planiziale…) al conduttore dell’azienda agricola, comprendendo tutte le attività e i servizi del Giarol Grande.
  • Predisporre laboratori formativi per le attività agricole biologiche rivolte ai giovani

Verona 30 settembre 2016

Legambiente Verona

Associazione Veneta Produttori Biologici

Comunicato conferenza stampa>>>


Per informazioni

Legambiente Verona, Via Bertoni 4 Verona

Tel. 045 8009686       Fax – 045 8005575

  www.legambienteverona.it

 e-mail – info@legambbienteverona.it

0 Comments

Leave A Reply

You must be logged in to post a comment.

jordans for sale air jordan for sale cheap jordan shoes