Io sono legale, come riconoscere i sacchetti per la spesa legali


 

Il 50% dei sacchetti per la spesa attualmente in circolazione è illegale.

L’Italia è stato il primo paese dell’Unione Europea a mettere al bando i sacchetti di plastica, a partire dal 2012. Una legge che ha consentito di ridurre il numero degli shopper usa e getta del 55%, ma non è ancora abbastanza. Circa la metà dei sacchetti in circolazione, secondo le stime, sono ancora illegali: 40 mila tonnellate di plastica, una perdita per la filiera legale dei veri shopper bio pari a 160 milioni di euro, 30 solo per evasione fiscale. 

Secondo un’indagine realizzata da Legambiente nel dicembre 2014, su 37 sacchetti per la spesa prelevati presso punti vendita della grande distribuzione organizzata ben 20, pari al 54% del totale, sono risultati non conformi alla legge che ha messo al bando gli shopper non compostabili. Il settore è diventato terreno d’azione anche delle ecomafie, che inquinano il mercato legale e impongono i loro prodotti in plastica tradizionale soprattutto negli esercizi commerciali al dettaglio o nei mercati rionali, con una nuova forma di pizzo. Un mercato nero che danneggia chi produce correttamente bioplastiche compostabili e disincentiva gli investimenti nel settore. Il tutto con gravi danni per l’ambiente e il mare.

Il contributo di ognuno di noi è fondamentale per invertire questa tendenza. 

Per questo motivo Legambiente e RE.MA.Plast, in collaborazione con Novamont e PoolPack, promuovono la campagna “Io sono legale”, per combattere il racket degli shopper illegali, per fornire ai cittadini tutti gli strumenti necessari per fare la cosa giusta: riconoscere i sacchetti legali biodegradabili e compostabili, contrastare l’illegalità denunciando alle autorità competenti i sacchetti per la spesa di plastica ancora in circolazione.

Legambiente Verona sarà presente martedì 22 gennaio al mercato rionale di Borgo Venezia per sensibilizzare sulla tematica della plastica bio, distribuire materiale informativo e sacchetti biodegradabili e compostabili.